Ormeggi abusivi, nuovo sequestro a Napoli

Condividi

Ottantamila metri quadri di litorale sequestrati a Napoli da carabinieri e capitaneria di porto.

Il blocco preventivo, disposto dai pm Giovanni Corona e Henry John Woodcock, riguarda le aree adibite ad ormeggi e si inserisce nell’ambito dell’inchiesta sui pontili di Mergellina condotta dai due magistrati.

Il provvedimento si è reso necessario perché, nel corso di recenti accertamenti, è emerso che, a fronte di una capacità di 80 imbarcazioni, presso gli ormeggi della società Caracciolo Ormeggiatori srl - già colpita da un altro sequestro – c’erano ben 147 natanti; quelli in eccedenza, ritengono gli inquirenti, sono dunque sistemati in spazi non previsti dalla concessione e di conseguenza in maniera abusiva.

 

Il sequestro ha riguardato anche il Consorzio ormeggiatori storici lungomare di Santa Lucia e le sue consorziate.

Le società di ormeggio, ha spiegato in una conferenza stampa il procuratore aggiunto Nunzio Fragliasso, avevano occupato abusivamente una porzione di mare più ampia rispetto a quella oggetto di concessioni, ricavando di conseguenza un profitto maggiore.

Avrebbero inoltre omesso di installare i necessari segnali per la sicurezza della navigazione marittima, mettendo a repentaglio l’incolumità dei passeggeri.

 

Comunicato Stampa -  Informazioni Marittime Napoli

 

Cerca

Condividi su FaceBook



Statistiche

Utenti registrati
117
Articoli
2062
Web Links
6
Visite agli articoli
7453838

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 176 visitatori e nessun utente online