Cordoglio per le morti innocenti ebraiche di Tolosa

Condividi

Si esprime profondo, commosso cordoglio per le povere vittime innocenti ebraiche di Tolosa, i piccoli Gabriel e Arieh, di 4 e 5 anni, e il loro papà, insegnante, Jonathan Sandler, la piccola Myriam Monsonego, di 7 anni, figlia del rabbino e direttore della scuola.

Ancora una volta esponenti di un popolo pacifico, che non ha mai fatto del male a nessuno nella storia, ma solo del bene con la sua intelligenza (affinata dalla cultura del libro e non dall'analfabetismo superstizioso e violento), con la sua operosità, con la sua serietà, che non fa opera missionaria di conversione, ma richiede solo il diritto e il rispetto di professare liberamente la religione dei padri, pur dopo la Shoah, è fatta oggetto di odio antisemita, disseminato nei secoli e ancora presente in precise culture fanatiche e disumane, di origine religiosa e ideologica.

Meno male che c'è lo Stato di Israle, profetica intuizione, non immediatamente e tragicamente non realizzata, del grande Theodor Herzl, che costituisce una difesa e un riparo contro il profondo odio antisemita nel mondo.

Occorre che a livello degli Stati, dell'Unione Europea, dell'ONU, si attui una intransigente azione di prevezione e di repressione dura contro ogni minima espressione di antisemitismo e si incominci a rompere i rapporti diplomatici con l'Iran, che è in prima fila nell'inquietante mondo arabo contro l'ebraismo e Israele, così come si è fatto giustamente con la Siria del dittatore sanguinario Assad. "

 

Cerca

Condividi su FaceBook



Statistiche

Utenti registrati
117
Articoli
2065
Web Links
6
Visite agli articoli
7470351

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 283 visitatori e nessun utente online