Eleonora de Fonseca Pimentel, ricordandoti

L'inutilità delle manovre economiche senza una vera patrimoniale

Condividi

La notizia è che nel 2011 l'italia vede il valore del debito pubblico a  1897.5 miliardi di euro, con una crescita in un solo anno di 55 miliardi di euro.

Ciò significa che non solo gli italiani hanno visto ben 4 manovre tra i due governi, in meno di un anno, ma addirittura risultiamo piu indebitati.

Gli italiani detengono almeno 200 miliardi di euro liquidi fra Montecarlo, Svizzera, Madeira (Portogallo) e basterebbe il metodo Rubik per colpire almeno con imposta del 27% una tantum, cioè 54 miliardi di euro.

Gli italiani che detengono il 50% del patrimonio dell'Italia sono il 10% della popolazione ma, in realtà, ci sono forse 5500 italiani che da soli hanno oltre il 6% della ricchezza nazionale. Basterebbe colpirli con una patrimoniale una tantum per avere almeno 50 miliardi di euro

L'italia ha un patrimonio pubblico di valore di oltre 1900 miliardi di euro, quindi il patrimonio pubblico è superiore al debito pubblico, ma detto patrimonio va valorizzato e mai venduto. Potrebbe essere una soluzione quella di  creare un fondo di investimento costituito da detti beni, valorizzati ed indicati in bilancio, ed obbligare coloro che hanno un determinato patrimonio, a sottoscrivere quote di questo fondo. Basterebbe raccogliere 400 miliardi di euro, cioè quotare e quindi vendere quote e non beni, per il 30% del totale.

Avremmo cosi subito  1897.5 - 500 miliardi circa. Questo eviterebbe l'assalto della speculazione all'Italia, che resta il vero obiettivo della Germania  e della Francia.

 

Convegni

Eleonora Pimentel Fonseca a Napoli

La Salerno Editrice è lieta di invitarvi alla prima presentazione del volume Eleonora Pimentel Fonseca. L'eroina della Repubblica Napoletana del 1799, di Antonella Orefice, pubblicato nella collana "Profili".

L'evento si terrà a Napoli all'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Palazzo Serra di Cassano sito in Via Monte di Dio, 14, il giorno

16 Ottobre 2019 alle ore 17:30

Interverranno con l'autrice il presidente dell'I.I.S.F. Massimiliano Marotta, il prof. Luigi Mascilli Migliorini dell'Università di Napoli "l'Orientale", la prof.ssa Renata De Lorenzo dell' Università "Federico II" e il prof. Davide Grossi, ricercatore dell'Istituto Italiano Studi Storici.

 

 

 

 

 

 

 

Eleonora Pimentel Fonseca, la nuova biografia di Antonella Orefice

A dieci anni dalla pubblicazione de “La Penna e la Spada” la cui monografia “Eleonora de Fonseca Pimentel. Il mistero della tomba scomparsa” ha avuto nel tempo ben cinque diverse edizioni, la Casa Editrice Salerno pubblica una nuova biografia sulla protagonista femminile della Repubblica Napoletana del 1799 nel 220 anniversario della sua morte.

L’opera “Eleonora Pimentel Fonseca” è stata curata da Antonella Orefice che da anni si occupa e pubblica lavori di ricerca relativi a quel periodo.

Leggi tutto...

Statistiche

Utenti registrati
121
Articoli
2167
Web Links
6
Visite agli articoli
8657081

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 264 visitatori e nessun utente online