Sindaco ed Assessore alla Cultura all'assemblea della Società Napoletana di Storia Patria

Condividi

È una delle eccellenze culturali della città di Napoli, ha rischiato in tempi recenti la stessa sopravvivenza per gravi problemi economici, e sta cercando nuove strade per valorizzare una tradizione che dal 1875 la pone come punto di riferimento assoluto nel panorama della ricerca storica: basta ricordare che la sua biblioteca conserva il più cospicuo patrimonio bibliografico di interesse meridionalistico esistente, con 350.000 volumi monografici, oltre che periodici, manoscritti, pergamene, stampe e disegni.

È la Società Napoletana di Storia Patria, ed ha sede nel Maschio Angioino: oggi, all'assemblea ordinaria dei soci, hanno partecipato il Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, e l'assessore alla cultura Antonella di Nocera.

È stato proprio il Comune di Napoli, infatti, con uno sforzo enorme, all'interno della difficile situazione di bilancio, ad intervenire nel momento più delicato, rinnovando il suo sostegno economico alla Società, ed anzi annunciando lo studio di una riforma della contribuzione verso gli enti di produzione culturale per assicurarne una maggiore regolarità.

L'Assessore, inoltre, ha formulato una precisa richiesta all'assemblea: quella di aprirsi maggiormente ai cittadini ed ai circuiti turistici, integrandone la fruizione con le altre prestigiose risorse dei percorsi della cultura della città.

 


 

Cerca

Condividi su FaceBook



Statistiche

Utenti registrati
117
Articoli
2065
Web Links
6
Visite agli articoli
7470287

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 219 visitatori e nessun utente online