Eleonora de Fonseca Pimentel, ricordandoti

Il magnifico mausoleo di Pedro de Toledo torna a splendere

Condividi

Eccolo il monumento funebre di Pedro Álvarez de Toledo che dal 1532 e per venti anni fu Viceré di Napoli. L’imponente scultura realizzata da Giovanni Merliano da Nola si trova nell’abside della Basilica di S. Giacomo degli Spagnoli ed è stata restaurata col contributo dell’associazione Friends of Naples e dell’azianda Capri Group.

«Don Pedro da Toledo è un protagonista della politica mediterranea di Carlo V. Le quattro statue se le guardiamo più nel dettaglio hanno delle qualità figurative, inventive e tecniche assolutamente straordinarie anche rispetto a quello che è il livello abituale di Giovanni da Nola».  [Riccardo Naldi – prof. di Storia dell’Arte dell’Istituto Orientale di Napoli]

«È un simbolo del legame storico tra la città di Napoli ed il nostro Paese. È un legame perpetuo che ci fa lieti di essere qui presenti in questo recupero della città. È un gioiello che si riapre alla città».  [Carlos Tercero – Consigliere culturale dell’Ambasciata di Spagna]

Dal 2019 al 2023 sono stati diversi gli interventi di restauro nella Basilica per effetto della collaborazione fra istituzioni pubbliche e mecenatismo privato.

«È il primo monumento che si incontra arrivando dal porto, quindi, così come era stato immaginato da don Pedro da Toledo, questo luogo diventa un luogo di accoglienza e di rappresentazione della bellezza della città. Il restauro da parte di questo programma di parterre pubblico privato che noi stiamo stimolando e rafforzando moltissimo e grazie a Friends of Naples, agli sponsor e ai mecenati che hanno sostenuto questo restauro. Un risultato straordinario per la città e per la bellezza collettiva». [Gaetano Manfredi - Sindaco di Napoli]

 

Video Comune di Napoli

 

Statistiche

Utenti registrati
139
Articoli
3225
Web Links
6
Visite agli articoli
15939143

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 277 visitatori e nessun utente online