Eleonora de Fonseca Pimentel, ricordandoti

50 anni di lotte femministe napoletane in mostra alla BNN

Condividi

Cinquanta anni di lotte femministe napoletane con il contributo del Centro Studi Condizione Donna del Comune di Napoli e dell’Archivio Storico della Memoria delle Donne, oltre al lavoro di catalogazione digitale e la realizzazione di una sezione Arcobaleno LGBTQ, Associazione del territorio e la collaborazione del Liceo Quinto Oratio Flacco di Portici nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro.

Il 9 aprile 2019 c’è stata la presentazione dei risultati di un progetto che ha visto in prima linea le volontarie del servizio civile nazionale del Comune di Napoli, “la Memoria delle Donne al Centro 2”, che hanno allestito la mostra dal titolo “Viaggio attraverso la memoria delle donne” nella Biblioteca Nazionale di Napoli, un’occasione per ricordare anche i servizi erogati dal Comune di Napoli nel ramo delle pari opportunità.

 

«Le donne sono state a Napoli sempre protagoniste nella lotta per i diritti, per le libertà. Le foto ripercorrono gli anni del ’68, del ’78, le conquiste della parità di genere, aborto, divorzio. Vorrei ricordare anche le donne in prima linea nelle “Quattro giornate di Napoli”. E’ un importante  progetto dei  volontari per il  servizio civile, che quest’anno è dedicato proprio alle donne. Mai messaggio così potente di questi tempi, quando c’è qualcuno che vuol farci tornare al Medio Evo, ritenendo che la famiglia sia in pericolo a causa del divorzio, delle donne che lavorano e degli omosessuali. A Napoli questo oscurantismo non passerà mai anche grazie tanto alle donne.» [L. de Magistris – Sindaco di Napoli]

 

 

Video Multimediale Comune di Napoli

 

Convegni

Premio Rhegium Julii 2019. Eleonora Pimentel Fonseca tra i vincitori

Leggi tutto...

Statistiche

Utenti registrati
121
Articoli
2200
Web Links
6
Visite agli articoli
8871073

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 208 visitatori e nessun utente online