Eleonora de Fonseca Pimentel, ricordandoti

Archeologia e vertigini: il nuovo Maschio Angioino

Condividi

“Ai tanti visitatori ed ai tanti turisti che affolleranno la nostra città anche nel ponte del 25 aprile, un ponte per il quale registriamo già il tutto esaurito nelle strutture ricettive, abbiamo voluto preparare una nuova bellissima sorpresa: un itinerario esoterico ed archeologico che si conclude con la possibilità di affacciarsi di nuovo su questa magnifica terrazza.” (Nino Daniele)

La bellezza del Maschio Angioino si mostra in nuove forme offerti ai cittadini e ai turisti con visite guidate a tema per mettere in luce ed anzi riportare alla luce i tesori del castello più famoso della città.

Una di queste unisce storia ed archeologia ed apre nuovi ambienti al pubblico: ora si può seguire un percorso che partendo dalle fondamenta di Castelnuovo, costruito del 1279 da Carlo I su un convento francescano, in un'ora farà vivere anche i duemila anni di storia precedenti al castello, con le tracce greco-romane sotto i resti medievali, completi di scheletri di una necropoli, e perfino la memoria del Vesuvio con una colonna stratigrafica che racconta di mille anni precedenti, per poi cambiare completamente visuale ed ambiente e salire fino alla terrazza, un gioiello recuperato che regala la doppia vertigine, della bellezza e dell'altezza.

 

“...Con lo sguardo magnifico in quello che sta accadendo nella città, proprio qui sotto, nel cantiere della metropolitana che sarà la stazione più bella del mondo, ed il cantiere archeologico più importante d'Europa.

Nello stesso tempo ci si affaccia con le vertigini della Bellezza storico-monumentale che da qui è visibile in tutte le sue emergenze monumentali, ed eccellenze storico-culturale insieme, e che sicuramente affascinerà e desterà grande stupore e grande suggestione sui visitatori”.

 

 

Video Comune di Napoli

 

Convegni

Eleonora Pimentel Fonseca a Napoli

La Salerno Editrice è lieta di invitarvi alla prima presentazione del volume Eleonora Pimentel Fonseca. L'eroina della Repubblica Napoletana del 1799, di Antonella Orefice, pubblicato nella collana "Profili".

L'evento si terrà a Napoli all'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Palazzo Serra di Cassano sito in Via Monte di Dio, 14, il giorno

16 Ottobre 2019 alle ore 17:30

Interverranno con l'autrice il presidente dell'I.I.S.F. Massimiliano Marotta, il prof. Luigi Mascilli Migliorini dell'Università di Napoli "l'Orientale", la prof.ssa Renata De Lorenzo dell' Università "Federico II" e il prof. Davide Grossi, ricercatore dell'Istituto Italiano Studi Storici.

 

 

 

 

 

 

 

Eleonora Pimentel Fonseca, la nuova biografia di Antonella Orefice

A dieci anni dalla pubblicazione de “La Penna e la Spada” la cui monografia “Eleonora de Fonseca Pimentel. Il mistero della tomba scomparsa” ha avuto nel tempo ben cinque diverse edizioni, la Casa Editrice Salerno pubblica una nuova biografia sulla protagonista femminile della Repubblica Napoletana del 1799 nel 220 anniversario della sua morte.

L’opera “Eleonora Pimentel Fonseca” è stata curata da Antonella Orefice che da anni si occupa e pubblica lavori di ricerca relativi a quel periodo.

Leggi tutto...

Statistiche

Utenti registrati
121
Articoli
2167
Web Links
6
Visite agli articoli
8656973

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 165 visitatori e nessun utente online