Gastronomia ed inserimento lavorativo per le donne di Forcella

Condividi

Un ristorante-pizzeria sociale nel centro storico, che assume un'importanza particolare per le finalità ed i risultati del progetto cui si è legato: il Maccarò, nel nuovo locale in via Pietro Colletta, partecipa all'iniziativa “…Ieri, oggi e domani” per il reinserimento lavorativo delle donne di Forcella, cofinanziato dalla Fondazione Enel Cuore e dalla Fondazione “con il Sud”, e rappresenta il termine di un percorso di formazione per 18 donne del quartiere, immigrate e napoletane, nelle aree del catering/ristorazione, del riciclaggio dei rifiuti, e dei servizi socio-assistenziali.

L’obiettivo è l’assunzione con contratto a tempo indeterminato o, in alternativa, il sostegno nella creazione d’impresa. È una tappa del percorso che vuole combattere la differenza di genere nel quartiere, dove le donne vivono una posizione subalterna rispetto alla figura maschile, in particolar modo nel lavoro. Capofila del progetto è l’associazione Ariete (i cui partner sono le cooperative sociali Meti e Ambiente Solidale), insieme con l’associazione per la tutela degli Immigrati ANOLF e l’impresa O’ Munaciello.

 


 

Cerca

Condividi su FaceBook



Statistiche

Utenti registrati
116
Articoli
2042
Web Links
6
Visite agli articoli
7203152

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 167 visitatori e nessun utente online