Eleonora de Fonseca Pimentel, ricordandoti

L’Associazione Unitaria Costituzionale” del 1863

Condividi

Nata agli inizi del 1863, l’Associazione Unitaria Costituzionale ebbe un organo informativo chiamato ‘L’Italia’, per contrastare reazionari ed autonomisti estremi.

Le pubblicazioni ebbero inizio nell’anniversario del Plebiscito del 21 ottobre 1861, col quale nacquero il Mezzogiorno e la Napoli italiani, liberi, costituzionali.

 Così scrisse il 21 ottobre 1863 Francesco De Sanctis:

«Unitari ad ogni costo, su questo punto non ammettiamo tentennamenti.

Ma appunto perché unitari, non ammettiamo la preponderanza artificiale e burocratica di questa o quella provincia sulle altre.

C’è bene una specie di preponderanza, a cui ciascuna parte d’Italia può con nobile emulazione aspirare, che il nostro paese deve sforzarsi di meritare, quella che danno l’ingegno, la civiltà, le virtù civili e militari.

Costituzionali, vogliamo perciò appunto l’applicazione più larga e liberale dello Statuto, che è la sola via di renderlo caro e inviolabile.

Napoletani, siamo fieri di questo nome che abbiamo fatto risuonare dovunque e sempre alto e rispettato.

Vogliamo l’Unità, ma non l’Unità arida e meccanica, che esclude le differenze ed è immobile uniformità.

 

Diventando italiani, non abbiamo cessato di essere Napoletani.

L’Italia ha l’orgoglio di racchiudere nel suo seno le più ricche differenze, ciò che rende altero il lombardo, il toscano, il napoletano, il piemontese, il romano, il siculo. È una nazione che ha in sé la ricchezza di molte nazioni. Questa ricca varietà noi vogliamo conservarla come il maggior titolo di gloria e di potenza della nostra Patria».

Da Nino Cortese, Il Mezzogiorno e il Risorgimento Italiano, Libreria Scientifica Editrice, Napoli, 1965, p.469.

Nino Cortese (Perugia, 1896-Napoli, 1972) è stato uno dei più grandi studiosi del Risorgimento, ordinario della cattedra di Storia del Risorgimento all’Università di Napoli e vice-presidente dell’Istituto Italiano per la Storia del Risorgimento Italiano.

 

 

 

Statistiche

Utenti registrati
131
Articoli
2699
Web Links
6
Visite agli articoli
11914120

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 224 visitatori e nessun utente online