Cassino e la salvaguardia della memoria del 1799

Categoria principale: Libere riflessioni
Categoria: Libere riflessioni
Pubblicato Sabato, 27 Marzo 2021 11:44
Scritto da Comunicato Stampa
Visite: 478

Il Comune di Cassino (FR) ha istituito una commissione per la toponomastica cittadina e ha invitato i cittadini ad esprimersi sull'intitolazione delle strade.

Ora, nonostante Cassino (ex San Germano) sia stata il Capoluogo dell'omonimo Dipartimento durante la breve e tumultuosa stagione della Repubblica Napoletana del 1799, non risulta esservi in città alcuna via, piazza o altro, a ricordare quell’importante evento storico e i suoi partecipanti.  

Pertanto sono stati individuati vari nominativi, principalmente di laici, ma anche di religiosi, tra i chiamati all'amministrazione cittadina e del Dipartimento di quel periodo, da sottoporre al giudizio della suddetta Commissione Toponomastica.

Oltre ai loro nomi, saranno proposte alcune delle date fondanti del Dipartimento, includendo anche altre località del Dipartimento stesso, tra cui Gaeta, Fondi, Sora, ecc., e tra i nomi, non ultimi, quelli di Eleonora Pimentel Fonseca, Mario Pagano ed altri protagonisti. Il tentativo è finalizzato a mantenere viva un’importante memoria storica dell’Italia e del suo meridione.

Qualora altre località dell'ex Regno Borbonico o di altri antichi Stati della Penisola italiana abbiano istituito una Commissione Toponomastica simile, sarebbe interessante e necessario diffondere la proposta, tenendo presente di evidenziare, in ogni luogo, gli esponenti locali che presero parte agli eventi e le aspirazioni di libertà e uguaglianza che mossero le loro azioni in quei mesi tumultuosi, anche al fine di valorizzare anche le storie “minori”, inquadrandole in contesti territoriali e culturali molto più ampi.

 

 

 

 Comunicato stampa e iniziativa a cura del dott. Giuseppe Cossuto

 

 

 Comunicato stampa e iniziativa a cura del dott. Giuseppe Cossuto