A Marianella, in piazza contro la camorra

Condividi

È vero, la camorra non vale niente, ma purtroppo vale ancora le lacrime, soprattutto, delle sue vittime innocenti. Ed innocente era anche Pasquale Romano, 30 anni: era nella sua auto, sotto la casa della sua fidanzata, a Marianella, e lì è stato ucciso con 14 colpi di pistola per errore, uno scambio di persona.

A Marianella stasera sono scesi per strada anzitutto i cittadini, le associazioni e le altre vittime innocenti della criminalità, a portare la loro testimonianza, di rabbia e di dolore, ad un'altra famiglia coinvolta come loro.

E per strada c'erano anche rappresentanti delle forze dell'ordine, consiglieri comunali ed assessori della giunta cittadina; domani, bandiere a mezz'asta a Palazzo san Giacomo, e sugli edifici pubblici di Cardito, la città di Lino, mentre proprio in questi giorni, in Prefettura, è stato avviato un coordinamento per creare una rete di solidarietà, assistenza e supporto concreto alle famiglie delle vittime.

 

 


 

Cerca

Condividi su FaceBook



Statistiche

Utenti registrati
117
Articoli
2072
Web Links
6
Visite agli articoli
7574284

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 253 visitatori e nessun utente online