Al San Ferdinando gli Atelier Teatrali Territoriali

Condividi

La cultura come nutrimento del territorio, come diritto delle persone, come linguaggio per la formazione civica dei cittadini. E' il principio alla base del progetto "La grande magia", che inaugura al teatro San Ferdinando l'esperienza degli Atelier Teatrali Territoriali, ideata del Comune di Napoli con l'adesione della fondazione Eduardo De Filippo.

I laboratori sono rivolti ai bambini e ai ragazzi, ma anche alle mamme del quartiere San Lorenzo, come occasione di partecipazione sociale e di formazione creativa.

Con un bando di selezione sono state individuate le proposte di quattro associazioni – I teatrini, Femminile plurale, Officinae Efesti e Interno 5 – cui è affidato il percorso di pedagogia teatrale, gratuito per i partecipanti, che è partito il 16 luglio, e che andrà avanti fino a dicembre.

Il San Ferdinando ha una fisionomia singolare, col foyer circolare che si affaccia su un secondo spazio più ampio; un'agorà, perché questo teatro fu concepito da Eduardo come luogo di aggregazione per il quartiere – spiega Giulio Baffi, critico teatrale, che del San Ferdinando fu direttore fino all'inizio degli anni Ottanta.

Vogliamo avere un ruolo attivo sulle politiche culturali che sviluppano la cittadinanza attiva – spiega l'assessora Di Nocera – perché tutti abbiano l'opportunità di accedere alla consapevolezza con cui vivere e comprendere la produzione culturale che circola in città. Contiamo che prima o poi anche i privati aderiscano e sostengano questi progetti, come avviene di norma a Londra o a New York.


Venerdì 27 luglio in piazza De Filippo l'evento collettivo "Una giornata dedicata ai bambini" concluderà il primo percorso di laboratorio.

 

 

 

Cerca

Condividi su FaceBook



Statistiche

Utenti registrati
116
Articoli
2030
Web Links
6
Visite agli articoli
7078467

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 215 visitatori e nessun utente online