Il Bilancio di previsione 2012

Condividi

È stato presentato oggi in una conferenza stampa a Palazzo San Giacomo, il bilancio di previsione 2012. Un bilancio politico, che risente certo degli impatti dei tagli del Governo e della Regione, ma che si ispira a due criteri fondamentali: una fiscalità locale fortemente progressiva e redistributiva, ed un piano di investimenti da 100 milioni di € per il rilancio dell'economia cittadina.
L'IMU si attesta al 5 per mille sulla prima casa, agli stessi livelli del 2007, ed all'aliquota massima per le seconde case; viene introdotta una tassa di soggiorno graduata sul numero di stelle degli alberghi, e forme di agevolazione Tarsu per i contribuenti in condizioni di disagio economico, e per gli enti che gestiscono beni confiscati alla criminalità organizzata.

Pur nell'impossibilità di contrarre nuovi mutui, si è riusciti a quantificare in 100 milioni di € gli investimenti per il rilancio dell'economia, dando priorità all'ambiente, alle scuole, alla cultura ed al trasporto pubblico. Altri obiettivi importanti, saranno la razionalizzazione della spesa, proseguendo nella politica dei tagli agli sprechi; l'efficientamento della macchina comunale, per la quale entro giugno è prevista anche la riorganizzazione, oltre ad un primo intervento sullo scorrimento delle graduatorie degli idonei ai concorsi; la gestione nel prossimo futuro del patrimonio immobiliare, e l'incremento della quantità e qualità dei servizi al cittadino.

 


 

Cerca

Condividi su FaceBook



Statistiche

Utenti registrati
114
Articoli
1979
Web Links
6
Visite agli articoli
6586532

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 253 visitatori e nessun utente online