Riaprono le Terme (romane) di Agnano

Condividi

Le Terme di Agnano, nel loro percorso di riqualificazione e valorizzazione del loro straordinario patrimonio naturale, riaprono al pubblico il complesso delle Terme Romane del I secolo d.C.

Posto sulle pendici del monte Spina, proprio di fronte all’odierno stabilimento termale di Agnano, il sito risale all’epoca adrianea, con un ampliamento al livello superiore di epoca successiva.

L’impianto rimase in uso anche in epoca tarda, fino a quando l’abbassamento del suolo nell’area flegrea, a seguito del fenomeno bradisismico, portò alla formazione del lago di Agnano.

Il percorso si snoda attraverso i frammenti di mura greche, risalenti addirittura al IV secolo a.C., la Grotta del Cane, con le sue emissioni calde di gas, e le antiche terme romane, uno stabilimento di ben 7 livelli.

Il lavoro della Sovrintendenza, del Comune, del Gruppo archeologico napoletano e dell'Ente Terme di Agnano, ha reso possibile la fruizione del complesso già dallo scorso fine settimana, quando il percorso è stato inserito nel calendario delle manifestazioni per la Settimana della Cultura. Una ulteriore occasione per dimostrare anche quello spirito di collaborazione istituzionale che negli ultimi tempi sta dando i suoi frutti.

 

 

Cerca

Condividi su FaceBook



Statistiche

Utenti registrati
117
Articoli
2062
Web Links
6
Visite agli articoli
7458544

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 295 visitatori e nessun utente online