Eleonora de Fonseca Pimentel, ricordandoti

Quanto costa la libertà d'informazione

Condividi

Per i mafiosi Giovanni Tizian, 29 anni, collaboratore della "Gazzetta di Modena" e de "l'Espresso", è un cronista scomodo perchè da oltre cinque anni ha rotto il silenzio omertoso e scrive sulla piaga criminale che silenziosamente logora la città, rivelando i retroscena degli affari dei boss.

Le organizzazioni criminali che a Modena controllano il territorio, non gradendo le sue inchieste giornalistiche, lo hanno intimidito pesantemente, tanto da far si che la Prefettura di Modena ha disposto delle misure di protezione.

E' chiaro che i mafiosi temono di essere svelati all'opinione pubblica, ragione per la quale l'informazione si rivela essere uno strumento efficace di lotta. Informazione e denuncia collettiva a cui noi ci associamo in difesa della legalità e della giustizia.

 

Riportiamo di seguito una pubblica lettera di Lorenzo Diana a Giovanni Tizian.


Caro Giovanni,

Quando ho appreso della tua vicenda mi è piombata addosso una tremenda tristezza.

Penso a te e ai tanti giornalisti, spesso giovani e precari, che s’impegnano e amano questo lavoro, praticandolo, senza alcuna tutela e riconoscimento e solo per amore della verità, e mi chiedo in quale Paese siamo costretti a vivere.

Capisco perfettamente il tuo stato d’animo, sotto certi aspetti così simile al mio.

Ma sei giovane, quindi ti consiglio di non perdere la fiducia e di combattere con forza per riacquistare la tua libertà di uomo e di giornalista.

La tua battaglia è la mia e di tutti quelli che ti conoscono e ti stimano.

Per adesso, ti informo, che mi sto già preoccupando e interessando presso il Ministro dell’Interno affinché venga assicurata la sicurezza della tua persona, e la libertà d’informazione, che è un valore di tutta la collettività.

Ti abbraccio forte e conto di rivederti presto

Lorenzo Diana

Presidente della Rete per la Legalità

Roma 12 gennaio 2012

 

Convegni

Eleonora Pimentel Fonseca a Napoli

La Salerno Editrice è lieta di invitarvi alla prima presentazione del volume Eleonora Pimentel Fonseca. L'eroina della Repubblica Napoletana del 1799, di Antonella Orefice, pubblicato nella collana "Profili".

L'evento si terrà a Napoli all'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Palazzo Serra di Cassano sito in Via Monte di Dio, 14, il giorno

16 Ottobre 2019 alle ore 17:30

Interverranno con l'autrice il presidente dell'I.I.S.F. Massimiliano Marotta, il prof. Luigi Mascilli Migliorini dell'Università di Napoli "l'Orientale", la prof.ssa Renata De Lorenzo dell' Università "Federico II" e il prof. Davide Grossi, ricercatore dell'Istituto Italiano Studi Storici.

 

 

 

 

 

 

 

Eleonora Pimentel Fonseca, la nuova biografia di Antonella Orefice

A dieci anni dalla pubblicazione de “La Penna e la Spada” la cui monografia “Eleonora de Fonseca Pimentel. Il mistero della tomba scomparsa” ha avuto nel tempo ben cinque diverse edizioni, la Casa Editrice Salerno pubblica una nuova biografia sulla protagonista femminile della Repubblica Napoletana del 1799 nel 220 anniversario della sua morte.

L’opera “Eleonora Pimentel Fonseca” è stata curata da Antonella Orefice che da anni si occupa e pubblica lavori di ricerca relativi a quel periodo.

Leggi tutto...

Statistiche

Utenti registrati
121
Articoli
2164
Web Links
6
Visite agli articoli
8628352

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 298 visitatori e nessun utente online