Eleonora de Fonseca Pimentel, ricordandoti

Grande Italia!

Condividi

Con la vittoria dell'Italia agli Europei 2020, tutti ci siamo sentiti accomunati dall'orgogliosa gioia di sentirci italiani e più uniti che mai.

L’Italia deve diventare moralmente e civilmente sempre più come la Nazionale che la rappresenta: insieme, uno per tutti, tutti per uno, il senso costruttivo di squadra, con la dedizione piena, il senso del sacrificio, l’orgoglio di essere italiani, quelli che non mollano mai, come ha detto Donnarumma, premiato migliore giocatore degli europei, italianissimo del sud, campano, della città’ metropolitana di Napoli, di Castellamare di Stabia!

Evviva la nostra grande Nazionale, espressione non solo dell’Italia delle sue grandi città’ di rilevo mondiale, ma anche di quella Italia delle tante province, dei mille e mille paesi, che insieme costituiscono lo straordinario mosaico italiano, di questo alveare inimmaginabile di operosità e di creatività, che ci ha reso, pur con un territorio non grande e senza grandi risorse di materie prime, la settima potenza al mondo.

Come nel Risorgimento che ha portato alla nascita dell’Italia Unita e Libera col contributo del Nord del Centro, del Sud e delle Isole, così la nostra cara, non a caso, Nazionale, è costituita da grandi giocatori del Nord, del Centro, del Sud, delle Isole.

 

Il CT Roberto Mancini, italianissimo delle Marche, di Jesi, Ancona, Bonucci, del Lazio, di Viterbo, Chiellini, della Toscana, di Pisa, Chiesa della Liguria, di Genova, Insigne  della Campania, della Città metropolitana di Napoli, di Frattamaggiore, Barella, della Sardegna, di Cagliari, Jorginho, brasiliano di origine italiana, della regione di Santa Catarina, località di nascita di Anita Garibaldi, Veratti, italianissimo dell’Abruzzo, di Pescara, Di Lorenzo, della Toscana, di Castelnuovo di Garfagnana, Lucca, Immobile, della Campania, della Città metropolitana di Napoli, di Torre Annunziata, Spinazzola, dell’Umbria, di Foligno, Perugia, Emerson, brasiliano di origine italiana, della zona di Santos, Berardi, della Calabria, di Cariati, Cosenza, Bernardeschi, della Toscana, di Carrara, Locatelli, della Lombardia, di Lecco, Pessina, della Lombardia, di Monza Florenzi di Roma capitale.

Evviva il collaboratore di Mancini, suo amico fraterno, Gianluca Vialli italianissimo della Lombardia, di Cremona.

Il Presidente della Repubblica Italiana Mattarella presente a Londra con affettuosa e composta vicinanza, siciliano di Palermo!

Ed Evviva Il giovane grande tennista romano Berrettini, primo italiano a giungere alla finale di Wimbeldon, che è sceso in campo a festeggiare insieme ai grandi giocatori, incarnando e celebrando ancora di più la nostra GRANDE ITALIA.

 

 

 

Statistiche

Utenti registrati
130
Articoli
2621
Web Links
6
Visite agli articoli
11406403

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 267 visitatori e nessun utente online