Eleonora de Fonseca Pimentel, ricordandoti

Quattro Giornate di Napoli, gli allori istituzionali

Condividi

«Napoli città antifascista, ieri, oggi e domani. Prima città d’Europa a liberarsi con una rivolta di popolo dall’occupazione nazifascista. Bambini e donne protagonisti. Manifestazioni per resistere anche ai tempi moderni, per le Libertà, l’Uguaglianza e la Giustizia.» [L. de Magistris]

Il 77° anniversario delle “Quattro giornate di Napoli” è stato celebrato con un  programma ricco di appuntamenti ed eventi in ricordo della Resistenza e della Liberazione della città dall’esercito tedesco, unico caso di insurrezione di popolo partita e condotta senza un piano militare. Ma è stato anche utile per rammentare tutte le resistenze contemporanee contro l’oscurantismo e i nuovi fascismi.

La mattina del 28 settembre 2020 si sono tenute le cerimonie istituzionali, con la deposizione di corone d’alloro in quattro siti simboli delle quattro giornate: il mausoleo di Posillipo, piazza Bovio con la lapide posta all’ingresso della Camera di Commercio, piazza Carità davanti alla stele di Salvo D’Acquisto, e al ponte dedicato a Maddalena Cerasuolo, patriota antifascista e operaia che ebbe un ruolo attivo e determinante durante l’insurrezione.

 

 

Video Comune di Napoli

 

 

 

Statistiche

Utenti registrati
128
Articoli
2405
Web Links
6
Visite agli articoli
10132681

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 173 visitatori e nessun utente online