Eleonora de Fonseca Pimentel, ricordandoti

La pan-etica mondiale

Condividi

Quando si ordina l'uccisione di 10.000 dromedari non è genocidio?

«Bevono troppa acqua, non possiamo permetterceli» avrebbero detto dai vertici australiani, e, dunque, oltre 10.000 cammelli e dromedari selvatici verrebbero uccisi da tiratori scelti a bordo di elicotteri in Australia, in questi giorni.

E’ quanto riportato da diverse testate giornalistiche internazionali, tra cui il Sole 24 ore1  con ultimo aggiornamento all’8 gennaio e l’Huffington Post francese.2

Con il termine genocidio, secondo l'ONU, si intendono «gli atti commessi con l'intenzione di distruggere, in tutto o in parte, un gruppo nazionale, etnico, razziale o religioso».3

Bisogna considerare, tuttavia, che questa definizione è stata inclusa tra i cd. “crimini contro l’umanità” non lasciando scampo ad altre interpretazioni.

Tuttavia, è pur vero che il termine “razza” è aspecifico nei riguardi della specie umana caratterizzata da troppe minime differenze genetiche per distinguerla in razze.4

Del resto la storia ci insegna che l'homo Sapiens è sopravvissuto mentre l'uomo di Neanderthal non ce l'ha fatta, è scomparso, anche se lo abbiamo nel nostro codice genetico in minime percentuali.5

Ed allora, sarebbe possibile interpretare il termine “razza” in senso estensivo, includendo anche le specie e le razze zootecniche animali?

Nonostante forti segnali di solidarietà da diverse parti sociali verso il mondo animale e la natura, dubito che si possa, nel tempo odierno, arrivare a tanto.

Ma allora c’è da chiedersi: riusciremo a finire la lunga era di antropocentrismo, riassumibile in mors tua vita mea o in una più teorica definizione protagoriana di uomo come misura di tutte le cose?6

Riusciremo a promuovere il concetto di uguaglianza e rispetto reciproco fra specie animali e vegetali che popolano la terra?

Certo, sarebbe un passo importante per gli uomini togliersi la corona da soli, un po’ come avrebbero recentemente detto di fare il giovane Henry, duca di Sussex e sua moglie Meghan a proposito della loro rinuncia allo status di Reale, chissà, forse per il peso isolazionistico di Brexit o forse per affrancarsi da uno status, quello nobiliare e reale, che con il concetto di libertà intellettuale ha difficoltà a coesistere.7

Non è il caso di portare la discussione al veganesimo, perché bisognerebbe ammettere la superiorità del popolo animale su quello vegetale e, per coerenza intellettuale, non si potrebbe essere d'accordo.

È scientificamente provato che molte piante soffrono quando vengono tagliate o uccise 8 così come reagiscono positivamente al ronzio delle api e, a quanto pare, ai suoni della musicoterapia.9

Queste parole, inchiostro dell'era moderna, sono frutto di interrogativi nuovi a cui solo la Filosofia potrà dare delle risposte. Si sta aprendo, infatti, nell'ultimo secolo, una nuova era di interrogativi filosofici ai quali i contemporanei e futuri sapienti, dovranno cercare delle risposte.

1. Cosa è l'etica? Si può vivere davvero senza commettere atti di violenza nei confronti della natura?

2. Cosa è la bontà? Una costruzione romantica che finisce quando andiamo in un vivaio di piante o in un allevamento di animali?

3. Appare chiaro che la bontà assoluta, dunque, non esisterebbe. Così come non esisterebbe l'etica assoluta. E allora come dovremmo comportarci davanti a parole come amore, ecologia, etica, ecosostenibilità, ...?

4. Se la fisica quantistica avrebbe suggerito il collegamento di tutti gli esseri sulla terra con la Terra stessa e viceversa, come mai abbiamo anche la capacità di autodistruzione o auto danneggiamento dell'equilibrio planetario?10

5. Si potrebbe metaforicamente parlare di uomo come "scimmia impazzita" proprio perché riesce ad autodistruggere il Pianeta e, dunque, anche sé stesso?

6. Considerato che già lo stesso Nikola Tesla sperimentò l’energia senza fili, teorizzò l’uso dell’energia solare applicata anche ai velivoli, rendendoli autonomi e non obbligati a fermarsi per il rifornimento, spingendosi, dunque, verso la ricerca di una fonte energetica abbondante, sostenibile, autonoma e per tutti, quando e se avremo la capacità di sfruttare le fonti di energia in modo davvero ecosostenibile, la useremo per costruire un pianeta migliore? Oppure la si userà per distruggere ulteriormente quanto abbiamo?11

Vero è che sarebbe bello (e forse impossibile) poter vivere sulla terra senza dover distruggere piante, animali ed ecosistema. Come sopra accennato, infatti, anche le piante soffrono ma, non avendo il nostro viso, non genererebbero compassione perché non attiverebbero gli umani neuroni specchio. Insomma, vengono tagliate, bruciate, estirpate, senza provare alcuna emozione negativa tranne che non siano piante belle, dotate di bei fiori, foglie, ramificazioni e che, pertanto, si sente di volerle proteggere e, dunque, vedere in vita. Omaggio alla Bellezza, che tutto genuflette.

Ma allora perché la Bellezza verrebbe sparata dall'alto (come i poveri dromedari) o finisce distrutta negli incendi e nelle guerre?

Le bandiere bianche UNESCO nei siti persiani, e di tutto il mondo, ne rappresentano un’ulteriore tentativo di difesa della Bellezza e sensibilizzazione alla pace ed all’amore fra i popoli del pianeta.12

La cultura è dunque a pieno titolo coinvolta in questa mia riflessione, ma anche qui tengo a precisare che pensare alla cultura come prerogativa del solo essere umano è commettere un errore.

Vi piacerà sapere di Cholla, un cavallo americano di 23 anni che nel 2004 ha scoperto il suo genio artistico ed i suoi dipinti vengono battuti all’asta in tutto il mondo, o gli elefanti del progetto Elephant Art, che si dilettano a dipingere quadri che vengono venduti per finanziare la salvaguardia della specie. Bellissimi. Potete leggere altri esempi sull’articolo di Focus.13

Alla luce di quanto detto, è dunque lecito credere che il cammino dell'etica sia volto, ad un nuovo percorso mondiale e onnicomprensivo, tale per cui si debba iniziare a parlare di pan-etica (panetica), ovvero di "etica del tutto", un’etica mondiale in cui si inizi a rispettare ed amare il Pianeta e tutto ciò che contiene, tra cui gli esseri umani, che ne sono una parte.

 



 

 

 

 

 

Note

1. Aggiornamento dell’8 gennaio 2020 – La Somalia: non uccideteli, portateli da noi

2. Articolo sull’Huffpost francese

3. Genocidio in Treccani

4. Articolo su FOCUS

5. Causa di estinzione dei Neanderthal

6.  Protagora, fr.1, in Platone, Teeteto, 152°.

7. Dichiarazione di Henry e Meghan.

9. Uno studio condotto da un’équipe di ricercatori della Tel-Aviv University ha svelato che le piante riescono a 'sentire' il ronzio.

10. Fisica quantistica, FOCUS

11.  N. Tesla, Le mie invenzioni, Autobiografia, 1919.

12. Articolo su OPEN

13. Articolo su Focus

 

Statistiche

Utenti registrati
128
Articoli
2382
Web Links
6
Visite agli articoli
10033220

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 77 visitatori e nessun utente online