Eleonora de Fonseca Pimentel, ricordandoti

L’importanza di un libro

Condividi

Il ‘libro’ deve rimanere centrale nella vita personale e civile per la crescita umana e culturale delle Persone e della Società.

In un mondo rivoluzionato ogni giorno dalle informazioni crescenti e dalle notizie brevi dominanti, coi telefonini e i computer, che ci inondano di brevi messaggi e di anonime, scheletriche informazioni, il libro diviene ancora di più l’unica ancora di salvezza, per non divenire tragici e pericolosi uomini/donne-massa e mantenere la nostra umanità.

Solo quando in una giornata frenetica e stordita troviamo il tempo per aprire un libro, nutriamo veramente l’anima (che ne ha bisogno come il corpo del cibo) dialogando con i Grandi ed Altri autori, che ci innalzano e dialoghiamo anche con noi stessi e sul nostro vivere e sul senso e la qualità di esso, nel silenzio salvifico.

Su questi temi si è svolta a Napoli la mattinata del  4 gennaio 2020, presso la Libreria Vitanova di Viale Gramsci che ha visto una cerimonia di consegna gratuita di libri ad associazioni benemerite nel sociale.

 

Nel pomeriggio a Parete (Caserta), nella splendida cornice del Castello Ducale, è stato presentato un libro di liriche del compianto prof. Alfonso Misso, alla presenza di un folto e attento pubblico di cittadini, amici e parenti, tra i quali in particolare il fratello dell’autore, Fausto, docente e pittore di intensa espressività idillica sul mondo antropologico e sul paesaggio della terra natale.

Un promettente inizio dell’anno, auspicio di tante altre iniziative culturali, che elevino il tono civile della comunità e che abbiano nel libro e nell’invito alla lettura il loro riferimento fondamentale.

 

Statistiche

Utenti registrati
128
Articoli
2382
Web Links
6
Visite agli articoli
10033423

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 164 visitatori e nessun utente online