Eleonora de Fonseca Pimentel, ricordandoti

Quella volta al Giro del 1946

Condividi

Il 30 giugno 1946, la tappa Rovigo-Trieste del ventinovesimo Giro d'Italia fu interrotta all'altezza di Pieris (borgo nel comune di San Canzian d'Isonzo, nel goriziano) da attivisti anti-italiani favorevoli all'annessione di Trieste all'allora Jugoslavia socialista. I filo-titini bloccarono la strada innalzando barricate e colpirono i ciclisti con pietre e chiudi, fino a quando la Venezia Giulia Police Force intervenne disperdendoli, non prima di aver ingaggiato uno scontro a fuoco con loro.1

Sebbene la direzione del Giro fosse decisa ad annullare la tappa, azzerando i tempi dei corridori, alcuni di loro, capeggiati dal triestino Giordano Cottur, riuscirono tuttavia a farla continuare. Alla fine sarà proprio Cottur, della squadra Wilar (acronimo di "W l’Italia Libera e Redenta"), a vincere la Rovigo-Trieste, tra una folla di concittadini esultanti (come testimonia la prima pagina della Gazzetta dello Sport nella foto).

L'episodio di quel 30 giugno 1946 è solo una delle moltissime dimostrazioni dello storico spirito irredentista di Trieste (si pensi ache ai moti del 1953) e contribuisce a smentire la mitologia anti-storica che vuole le nostre zone di confine scarsamente legate alla madrepatria.

Al contrario, è lecito affermare che il sentimento patriottico vi attecchì più che altrove, proprio per la loro particolare situazione storica e geografica

La vittoria andò a Gino Bartali, in 95h32'20" alla media di 31,814 km/h. Fausto Coppi si piazzò al secondo posto e il faentino Vito Ortelli al terzo.

 

Nota

1. Corpo di polizia costituito dal Governo Militare Alleato alla fine della Seconda guerra mondiale che operò nella Zona A della Venezia Giulia e, dopo il 1947, nell'omonima zona del Territorio Libero di Trieste

 

Statistiche

Utenti registrati
120
Articoli
2161
Web Links
6
Visite agli articoli
8614733

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 223 visitatori e nessun utente online