Eleonora de Fonseca Pimentel, ricordandoti

La gravità come entità quantistica

Condividi

La scienza prevalente ci insegna che la forza elettrica, che governa completamente il moto dell’elettrone intorno al plotone, ad esempio, nell’atomo di idrogeno H, è enormemente più intensa di quella gravitazionale, che invece governa altrettanto completamente il moto delle galassie e quello dell’Universo, più in generale.

A questo punto, però, non si può non prendere atto del fatto che le dimensiono dell’atomo sono, nella stessa misura, enormemente più piccole di quelle dell’Universo. E tutto ciò vi sembra una coincidenza?

Inoltre, pare che tutto ciò che ci circonda (la materia, la luce, i fotoni ecc.) abbiano a che fare con le onde.

Lo stesso Jean Baptiste Joseph Fourier (Auxerre, 21 marzo 1768 – Parigi, 16 maggio 1830) è stato un matematico e fisico francese), ci invita ad interpretare tutto in chiave ondulatoria, e si ricordi che per Fourier addirittura anche un tratto di retta è sviluppabile in onde.

E la musica di un’orchestra può essere considerata come una composizione di suoni semplici, di frequenza ed ampiezza determinate.

Così come è vero che tutti gli atomi compongono l’Universo, è altrettanto vero che le forze che governano l’atomo (Coulomb) si compongono a formare la forza che governa l?Universo (Newton).

Un atomo può contrarsi e riespandersi velocissimamente, ossia con frequenza elevatissima (contrazione e riespansione elettrica). E’ che ciò che accade quando si da una martellata su un’incudine: gli atomi del ferro si contraggono e poi si riespandono, spingendo via il martello e facendolo rimbalzare.

 

Scarica Pdf

 

Statistiche

Utenti registrati
120
Articoli
2134
Web Links
6
Visite agli articoli
8396322

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 244 visitatori e nessun utente online