Eleonora de Fonseca Pimentel, ricordandoti

L'albero della legalità divelto a Cassino

Condividi

Venerdì scorso Giovanni Impastato ha piantato "l’albero della legalità" all’interno del giardino adiacente al Tribunale di Cassino. Quell'albero rappresentava simbolicamente tante cose: la figura di Peppino Impastato e delle vittime di tutte le mafie, la voglia di far crescere legalità nelle nostre città, il desiderio di vedere  città sempre più belle e più verdi.
Dopo poche ore l’albero è stato sradicato. “Un gesto inqualificabile che non meriterebbe alcun tipo di commento, ma che va semplicemente condannato e classificato come incivile ed irriguardoso -  ha commentato  il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone -

Sono veramente dispiaciuto anche per il valore, non soltanto simbolico, che l’albero divelto aveva, soprattutto mi ritengo indignato perché si tratta di un atto di vandalismo che, purtroppo, traccia un quadro poco edificante circa il livello culturale e civile di alcuni nostri concittadini e che non fa onore alla città di Cassino.” Un pensiero condiviso anche dall’assessore alla cultura Danilo Grossi.

A seguito di tale episodio la redazione del Nuovo Monitore Napoletano si fa portavoce dell'Associazione Culturale "Peppino Impastato di Cassino" divulgando una loro nuova iniziativa:

 

"VENERDI’ PROSSIMO, 2 DICEMBRE, ALLE ORE 16:00 NOI RAGAZZI DELL’ASSOCIAZIONE RIPIANTEREMO “L’ALBERO DELLA LEGALITA’” E NE RIPIANTEREMO ALTRI 100, 1000, 100.000 SE CE NE SARA’ BISOGNO. QUELLO CHE VI CHIEDIAMO E’ DI ESSERE PRESENTI, CON UN FIORE O CON UNA PIANTA, CON LA VOCE E CON IL CUORE. BASTA ESSERE INDEFFERENTI, ALZIAMO LA VOCE E FACCIAMOCI SENTIRE. NON SI PARLA SOLO DI UN ALBERO O SOLO DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE, SI PARLA DI CASSINO, DELLA NOSTRA CITTA’ E DI TUTTE LE PERSONE ONESTE CHE NON GIRANO LA TESTA DALL’ALTRA PARTE. SAREBBE BELLO VEDERE TUTTE LE PERSONE CHE OGNI GIORNO PARLANO DI LEGALITA’ IN GIRO, SU FACEBOOK, NEI BAR O NELLE LORO SEDI METTERE DA PARTE I PERSONALISMI E DARE VITA ALLA LORO IDEA DI LEGALITA’. VI ASPETTIAMO VENERDI’ 2 DICEMBRE ALLE 16:00 AL GIARDINO “ PEPPINO IMPASTATO “.

Noi del Nuovo Monitore Napoletano, aderiamo e sosteniamo l'iniziativa. Diffondiamo la cultura della legalità!

 

Convegni

Eleonora Pimentel Fonseca a Napoli

La Salerno Editrice è lieta di invitarvi alla prima presentazione del volume Eleonora Pimentel Fonseca. L'eroina della Repubblica Napoletana del 1799, di Antonella Orefice, pubblicato nella collana "Profili".

L'evento si terrà a Napoli all'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Palazzo Serra di Cassano sito in Via Monte di Dio, 14, il giorno

16 Ottobre 2019 alle ore 17:30

Interverranno con l'autrice il presidente dell'I.I.S.F. Massimiliano Marotta, il prof. Luigi Mascilli Migliorini dell'Università di Napoli "l'Orientale", la prof.ssa Renata De Lorenzo dell' Università "Federico II" e il prof. Davide Grossi, ricercatore dell'Istituto Italiano Studi Storici.

 

 

 

 

 

 

 

Eleonora Pimentel Fonseca, la nuova biografia di Antonella Orefice

A dieci anni dalla pubblicazione de “La Penna e la Spada” la cui monografia “Eleonora de Fonseca Pimentel. Il mistero della tomba scomparsa” ha avuto nel tempo ben cinque diverse edizioni, la Casa Editrice Salerno pubblica una nuova biografia sulla protagonista femminile della Repubblica Napoletana del 1799 nel 220 anniversario della sua morte.

L’opera “Eleonora Pimentel Fonseca” è stata curata da Antonella Orefice che da anni si occupa e pubblica lavori di ricerca relativi a quel periodo.

Leggi tutto...

Statistiche

Utenti registrati
121
Articoli
2164
Web Links
6
Visite agli articoli
8629116

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 198 visitatori e nessun utente online