Eleonora de Fonseca Pimentel, ricordandoti

Alloggi, abbattimenti delle Vele e riqualificazione: così cambia Scampia

Condividi

Entro fine mese i nuclei familiari delle Vele potranno entrare nei sessanta nuovi alloggi. L’8 gennaio 2019 si sono concluse le assegnazioni e si apre una nuova fase del processo “Restart Scampia” che proseguirà con l'abbattimento della Vela Verde e la riqualificazione del quartiere.

«Le operazioni successive riguarderanno la rigenerazione della Vele Celeste, che in un primo momento sarà ancora definita per l’abitare temporaneo, e poi con l’abbattimento delle ultime due Vele, e subito dopo si passerà alla rigenerazione del’intero lotto “M”.

E li si lavorerà su quelli che sono i servizi urbani integrati, le attrezzature collettive, i servizi di interesse comune e standard di quartiere, la nuova sede della città metropolitana, si interverrà all’interno del Parco della Socialità, sull’edificio della stazione e tutte le aree di accesso, e si porteranno a completamento anche tutte le aree residenziali, nella misura limitata e compatibile con quanto previsto dal piano regolatore. Insomma una grande operazione di progettazione e rigenerazione urbana per un’area che oggi occupa davvero, se vista la scala metropolitana, una centralità, una città continua che va da Napoli a Caserta.» (C. Piscopo, Ass.Politiche Urbane e Beni Comuni).

 

«E’ un fatto storico che il progetto “Restart Scampia”, cui oggi avviamo l’iter finale dell’abbattimento, porti la firma del Sindaco di Napoli, dell’Università di Napoli e del comitati Vele. Non esiste precedente nella storia d’Italia, quindi stiamo scrivendo la storia di un luogo complicato e c’è l’emozione di tutti.» (L.De Magistris)

 

Video Multimediale Comune di Napoli

 

Statistiche

Utenti registrati
120
Articoli
2161
Web Links
6
Visite agli articoli
8609597

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 204 visitatori e nessun utente online