Un piano di bonifica nazionale

Categoria principale: Libere Riflessioni - Eventi
Categoria: Libere Riflessioni - Eventi
Pubblicato Martedì, 22 Novembre 2011 12:02
Scritto da Giuseppe Bernardo
Visite: 6584

Si chiamano SIN (siti di interesse nazionale). Rappresentano il 3% del territorio italiano,sono principalmente in Campania Lombardia e Sardegna e sono numericamnete 57. Sono zone industriali dismesse, aree in cui l'attivitá industriale è ancora attiva, porti, ex miniere, cave, discariche non conformi alla legislazione, discariche abusive .

In totale 345.000 ettari in Campania e 445.000 ettari in Sardegna solo per dare un'idea.

Manca un piano di bonifica nazionale, un piano unico che preveda fondi, lavoro per geologi, ingegneri, e che recuperi e bonifichi le aree.

Altro Problema italiano: l'amianto.Ve ne sono almeno 32 milioni di tonnellate e mentre in Germania si usano forni inertizzanti a 1500 gradi, in Italia si cercano discariche perchè creano lucri per società con connivenze mafiose, camorristiche, ndranghetistiche.

Il Ministro dell' Ambiente dovrebbe lanciare un piano unico nazionale di bonifica ed una creazione di un forno inertizzante per amianto in ogni regione. Un modo giusto, equo e sostenibile per creare lavoro e migliorare l'ambiente.