Eleonora de Fonseca Pimentel, ricordandoti

Il Beato Vincenzo Romano, cittadino della Repubblica

Condividi

Nell'Archivio Storico Diocesano di Napoli si conserva tra gli altri, nel Fondo dei Processetti matrimoniali, un significativo cimelio del breve periodo di vita della Repubblica Napoletana.

Si tratta di un documento che presenta in epigrafe il motto: Libertà, Eguaglianza, esattamente come l'intestazione del 'Monitore Napolitano'.

E' un processetto matrimoniale  firmato dal parroco della chiesa dove poi fu celebrato il matrimonio, in questo caso la parrocchia di Santa Croce in Torre del Greco. Il sacerdote  in questione era don Vincenzo Romano, che sarà canonizzato da Papa Francesco il 14 ottobre 2018.

Egli si firmò, secondo le disposizione del tempo: Cittadino Vincenzo Romano Economo Curato.

Economo Curato è il titolo che spettava al parroco di quel Santuario, la presenza di 'Cittadino' rende evidente il passaggio da un'epoca a un'altra, un movimento storico che la successiva restaurazione non avrebbe potuto cancellare del tutto.

L'opera distruttiva borbonica si abbattè su ogni possibile traccia documentaria e non risparmiò i  registri parrocchiali da cui vennero strappati o modificati gli atti degli sponsali celebrati durante i sei mesi repubblicani. Per ignoranza, forse, o per fortunata dimenticanza, alla 'damnatio memoriae' sopravvissero i processetti matrimoniali ben custoditi negli archivi diocesani, da cui è stato possibile studiare la notevole adesione del clero ai nuovi principi democratici.

 

Il cambiamento di mentalità, nel popolo e anche tra le classi dirigenti, sarebbe ritornato poi nei tempi successivi, anche se la monarchia, tra le varie dinastie, durò fino al 1946.

Qualcosa si era rotto, ormai, tra la concezione sacrale del re e del suo potere ed erano divenute più forti le richieste, da parte degli intellettuali e della borghesia, di un regime politico più aperto e democratico.

 

 

 

Convegni

Eleonora Pimentel Fonseca a Napoli

La Salerno Editrice è lieta di invitarvi alla prima presentazione del volume Eleonora Pimentel Fonseca. L'eroina della Repubblica Napoletana del 1799, di Antonella Orefice, pubblicato nella collana "Profili".

L'evento si terrà a Napoli all'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Palazzo Serra di Cassano sito in Via Monte di Dio, 14, il giorno

16 Ottobre 2019 alle ore 17:30

Interverranno con l'autrice il presidente dell'I.I.S.F. Massimiliano Marotta, il prof. Luigi Mascilli Migliorini dell'Università di Napoli "l'Orientale", la prof.ssa Renata De Lorenzo dell' Università "Federico II" e il prof. Davide Grossi, ricercatore dell'Istituto Italiano Studi Storici.

 

 

 

 

 

 

 

Eleonora Pimentel Fonseca, la nuova biografia di Antonella Orefice

A dieci anni dalla pubblicazione de “La Penna e la Spada” la cui monografia “Eleonora de Fonseca Pimentel. Il mistero della tomba scomparsa” ha avuto nel tempo ben cinque diverse edizioni, la Casa Editrice Salerno pubblica una nuova biografia sulla protagonista femminile della Repubblica Napoletana del 1799 nel 220 anniversario della sua morte.

L’opera “Eleonora Pimentel Fonseca” è stata curata da Antonella Orefice che da anni si occupa e pubblica lavori di ricerca relativi a quel periodo.

Leggi tutto...

Statistiche

Utenti registrati
121
Articoli
2164
Web Links
6
Visite agli articoli
8629592

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 204 visitatori e nessun utente online