Diritti civili, premio «Eleonora» alla giornalista russa Celysceva

Condividi

Oksana Chelysheva è la prima vincitrice del premio ‘Eleonora Pimentel Fonseca’, riconoscimento al giornalismo che si occupa dei diritti civili, istituito dal Comune di Napoli con il patrocinio dell’Unicef e dell’Ordine dei Giornalisti.

Il premio è dedicato alla memoria dell’eroica direttrice del ‘Monitore Napoletano’, mandata a morte nel 1799 dopo la caduta della Repubblica Napoletana.

Nata in Ucraina, amica di Anna Politkovskaja, la Celysceva si è occupata a lungo dei rapporti fra Russia e Cecenia, ricercando testimonianze autentiche, storie invisibili o poco conosciute, o per usare una sua espressione ‘voci disperatamente oggettive’.

La sua associazione per l’amicizia russo-cecena fu chiusa in Russia nel 2007 per estremismo.

La Celysceva  si trasferì allora ad Helsinki dove prosegue la sua attività.

 

Video

 

Cerca

Condividi su FaceBook



Statistiche

Utenti registrati
118
Articoli
2097
Web Links
6
Visite agli articoli
7801384

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 253 visitatori e nessun utente online