Eleonora de Fonseca Pimentel, ricordandoti

L'Italia ammirata ed onorata nel mondo

Condividi

La Concordia, utimo giorno all'isola del Giglio. Foto di Marco GagliardiQuella del 27 luglio 2014, è stata una domenica particolare, che ci ha riempito di giusto e doveroso orgoglio nazionale, di sentirci parte di un nobile e operoso Paese, contro tutti i tragici e indegni gufi interni che, oltrepassando il limite di critiche legittime, diffondono solo demoralizzazione e falsità, dal passato al presente, e si comportano da indegni abitatori di questo nostro sacro suolo, per cui sono invitati ad andarsene, per serietà, altrove, in qualche altro paese del mondo, ai gufi più vicino e consonante, se questa nostra cara Repubblica italiana libera, democratica, laica, una e indivisibile, figlia del Risorgimento, dell'Antifascismo e della Resistenza liberaldemocratici e liberalsocialisti, non piace.

L'operazione del recupero e del trasporto della grandissima nave crociera Costa Concordia dall'Isola del Giglio a Genova è stata un'opera unica al mondo per ingegneria e lavoro di squadra, nella quale la professionalità e la serietà hanno brillato di luce vivida, suscitando ammirazione e rispetto dovunque e dando dell'Italia l'immagine più vera e spesso ignorata o rimossa.

Il trionfo al Tour de France del messinese Francesco Nibali, tenace, forte atleta e campione meridionale e italiano, che si è commosso come poche altre volte nella sua vita al nostro caro inno nazionale solennemente risuonante a Parigi, offre del caro Mezzogiorno e della cara Italia un altro volto, un altro episodio alti e nobili, che vanno doverosamente richiamati e onorati.

Nel Gran Premio di Ungheria la prestigiosa nostra Ferrari riconquista il podio con il secondo posto di Alonso e fa brillare nuovamente la genialità ingegneristica e costruttiva dell'Italia e della nostra gente, seria, operosa, creativa, tanto ammirata all'estero, così ingiustamente dimenticata o ingiustamente criticata dagli indegni gufi di vario colore, di varia collocazione ideologica.

 

Convegni

Eleonora Pimentel Fonseca a Napoli

La Salerno Editrice è lieta di invitarvi alla prima presentazione del volume Eleonora Pimentel Fonseca. L'eroina della Repubblica Napoletana del 1799, di Antonella Orefice, pubblicato nella collana "Profili".

L'evento si terrà a Napoli all'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Palazzo Serra di Cassano sito in Via Monte di Dio, 14, il giorno

16 Ottobre 2019 alle ore 17:30

Interverranno con l'autrice il presidente dell'I.I.S.F. Massimiliano Marotta, il prof. Luigi Mascilli Migliorini dell'Università di Napoli "l'Orientale", la prof.ssa Renata De Lorenzo dell' Università "Federico II" e il prof. Davide Grossi, ricercatore dell'Istituto Italiano Studi Storici.

 

 

 

 

 

 

 

Eleonora Pimentel Fonseca, la nuova biografia di Antonella Orefice

A dieci anni dalla pubblicazione de “La Penna e la Spada” la cui monografia “Eleonora de Fonseca Pimentel. Il mistero della tomba scomparsa” ha avuto nel tempo ben cinque diverse edizioni, la Casa Editrice Salerno pubblica una nuova biografia sulla protagonista femminile della Repubblica Napoletana del 1799 nel 220 anniversario della sua morte.

L’opera “Eleonora Pimentel Fonseca” è stata curata da Antonella Orefice che da anni si occupa e pubblica lavori di ricerca relativi a quel periodo.

Leggi tutto...

Statistiche

Utenti registrati
121
Articoli
2167
Web Links
6
Visite agli articoli
8657098

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 283 visitatori e nessun utente online