ANM, Metronapoli, Napoli Park, Napoli Servizi: cosa cambia per le aziende partecipate

Condividi

Le due delibere adottate dalla Amministrazione Comunale, che il 27.06.13, nella conferenza stampa di presentazione sono state definite storiche, riguardano il riassetto delle aziende partecipate dell'Ente.

Con la prima, si procede sulla strada della fusione delle 3 aziende della mobilità (ANM-Metronapoli-Napoli Park), una strada che vedrà in seguito la creazione di una holding con tutte le partecipate.

Lo spirito di questa tripla fusione è molteplice e riguarda numerosi aspetti, come la messa in sicurezza delle tre aziende, il desiderio di garantire servizi molto più efficienti nel trasporto pubblico, dare sicurezza ai lavoratori, ottimizzare i costi, avere ritorno positivo immediato sul piano finanziario, tributario ed economico, e creare un unico canale di comunicazione per il settore.

Il secondo provvedimento vede protagonista la "Napoli Servizi", ed è stato adottato per rispondere a tre problemi: stabilire la natura dell'azienda, che è quello dell'interesse generale della collettività, rinnovare la convenzione per altri 5 anni, ed infine, conferirle la gestione del patrimonio, aggiungendolo alle sue competenze, un settore il cui valore si stima in 3 miliardi di € e che riguarda 36.000 famiglie.

Inoltre, sono state introdotte novità stringenti sul controllo pubblico, con procedure di indirizzo e rendicontazione.

 

 


 

Cerca

Condividi su FaceBook



Statistiche

Utenti registrati
116
Articoli
2030
Web Links
6
Visite agli articoli
7078053

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 176 visitatori e nessun utente online