Contro l'omofobia il Maschio in rosa

Condividi

Diciassette maggio, giornata internazionale contro l'omofobia. Le Nazioni Unite diffondono un video contro la discriminazione omofobica e transfobica, i presidenti di Camera e Senato chiedono una legge che espanda i diritti civili delle coppie gay.

A Napoli per l'occasione il Maschio Angioino si tinge al tramonto di bagliori rosa; e il Comune promuove il convegno "L'homme en rose", organizzato da Arcigay, Arcilesbica e I-Ken, per fare il punto sulla situazione in Italia.

Uno studio presentato dal sociologo Fabio Corbisiero dell'Università Federico II ribalta attraverso i dati scientifici una serie di luoghi comuni fondati sul pregiudizio, come la presunta promiscuità delle persone GLBT.

L'ex deputato Franco Grillini ricorda che in Italia l'omofobia non è neppure inclusa fra i motivi che la legge Mancino riconosce come causa di discriminazione e talvolta, purtroppo, di violenza.

(Oscar Wilde, "De profundis" - Interprete Roberto Azzurro)

Contro l'omofobia e i pregiudizi viene invocato a più voci il potere terapeutico della cultura; ogni taglio alla cultura – spiega Claudio Finelli, docente e scrittore – acuisce il conflitto sociale e il malessere della comunità in cui viviamo.

 

 

Cerca

Condividi su FaceBook



Statistiche

Utenti registrati
117
Articoli
2072
Web Links
6
Visite agli articoli
7574292

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 256 visitatori e nessun utente online