Eleonora de Fonseca Pimentel, ricordandoti

17 marzo - Giornata dell'Unità Nazionale

Condividi

 

 

L’Associazione Tolentino 815, insieme al Coordinamento Nazionale per il Risorgimento di cui fa parte, sollecita i valori riscoperti in occasione del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, da poco celebrato, in modo che possano continuare ad essere l’elemento unificante della nostra identità nazionale ed invita tutti, Enti pubblici e cittadini,  ad esporre il Tricolore Verde-Bianco-Rosso dalle proprie finestre.

Il giorno 17 marzo, data della proclamazione nel 1861 dell’Unità d’Italia, è stata istituita quale «Giornata dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’inno e della bandiera, allo scopo di ricordare e promuovere, nell’ambito di una didattica diffusa, i valori di cittadinanza, fondamento di una positiva convivenza civile, nonché di riaffermare e di consolidare l’identità nazionale attraverso il ricordo e la memoria civica».

Così recita la legge approvata dal Parlamento italiano l’8 novembre 2012 in cui si prevede lo studio obbligatorio dell'Inno di Mameli a scuola nell'ambito delle attività finalizzate all'acquisizione delle conoscenze e delle competenze relative a 'Cittadinanza e Costituzione'; percorsi didattici, iniziative e incontri celebrativi per informare e suscitare la riflessione sugli eventi e sul significato del Risorgimento.

Oltre alle vicende che hanno condotto all’Unità nazionale, alla scelta dell’inno di Mameli e della bandiera nazionale e all’approvazione della Costituzione, anche alla luce dell’evoluzione della storia europea.

E’ un piccolo gesto che l’Associazione chiede, nella speranza che diventi il fenomeno unificante nazionale attorno all’appuntamento del 17 marzo di ogni anno, auspicando che ogni famiglia custodisca nella propria casa un tricolore italiano.

Specialmente nella regione Marche che ha svolto un ruolo storico importante nel processo risorgimentale e nell’unificazione italiana, con le Battaglie di Tolentino e Castelfidardo; territori ove di fatto nel 1815 ebbe inizio il Risorgimento e nel 1860 si  svolse l’evento bellico determinante nel processo unitario.

Lo scopo è di rendere evidente la celebrazione del 17 marzo, esaltandone l’italianità e affermando i valori sui quali si basa la nostra Costituzione.

 

Convegni

Eleonora Pimentel Fonseca a Napoli

La Salerno Editrice è lieta di invitarvi alla prima presentazione del volume Eleonora Pimentel Fonseca. L'eroina della Repubblica Napoletana del 1799, di Antonella Orefice, pubblicato nella collana "Profili".

L'evento si terrà a Napoli all'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Palazzo Serra di Cassano sito in Via Monte di Dio, 14, il giorno

16 Ottobre 2019 alle ore 17:30

Interverranno con l'autrice il presidente dell'I.I.S.F. Massimiliano Marotta, il prof. Luigi Mascilli Migliorini dell'Università di Napoli "l'Orientale", la prof.ssa Renata De Lorenzo dell' Università "Federico II" e il prof. Davide Grossi, ricercatore dell'Istituto Italiano Studi Storici.

 

 

 

 

 

 

 

Eleonora Pimentel Fonseca, la nuova biografia di Antonella Orefice

A dieci anni dalla pubblicazione de “La Penna e la Spada” la cui monografia “Eleonora de Fonseca Pimentel. Il mistero della tomba scomparsa” ha avuto nel tempo ben cinque diverse edizioni, la Casa Editrice Salerno pubblica una nuova biografia sulla protagonista femminile della Repubblica Napoletana del 1799 nel 220 anniversario della sua morte.

L’opera “Eleonora Pimentel Fonseca” è stata curata da Antonella Orefice che da anni si occupa e pubblica lavori di ricerca relativi a quel periodo.

Leggi tutto...

Statistiche

Utenti registrati
121
Articoli
2167
Web Links
6
Visite agli articoli
8647720

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 275 visitatori e nessun utente online