Non mi faccio intimidire, nè fermare, non tacerò, ma denuncio!

Condividi

Attacchi e ritorsioni di stile mafioso ad orologeria per delegittimare e gettare fango contro me, Lorenzo Diana, teste di accusa nel processo Cosentino,
da parte del giornale che pubblicò la lettera dal carcere del capoclan casalese di minacce a Diana ed ai figli, e dal giornale di Nicola Turco,fedelissimo di Cosentino,che nel 2010 candidò nella sua lista(Adp) alla Regione R.Conte,già condannato per reati di camorra,ritenuto impresentabile anche da Caldoro.

Quando sei sul fronte di una battaglia civile contro sistemi collusi,te l'aspetti. Era nel conto. Sapevo che avrebbero reagito come tante altre volte,in cui ho dovuto subire tentativi pesantissimi di delegittimazione e di schizzi di fango per mettermi a tacere, come quando ho dovuto denunciare per false notizie qualche giornale che si prestò a giocare di sponda con le menzogne dette dal capoclan contro me, ed il cui editore fu arrestato.

Pretendono omertà. Non sopportano che tu stia a testa alta e non ti pieghi nel loro "regno".

Anche stavolta il giorno dopo la mia testimonianza resa nel processo Cosentino,che potete ascoltare integralmente su RADIO RADICALE, reagiscono ed ora dal giornale di questo Nicola Turco con un articolo zeppo di fango, di menzogne, di falsità,di stravolgimenti,di accuse di parentele con uomini,che guarda caso erano schierati con il centrodestra contro me.

 

Nascondono che io abbia combattuto queste persone fino a denunciare uno zio, assistito dall'avvocato on.Taormina, con il quale ebbi uno scontro durissimo anche in commissione parlamentare antimafia mentre eravamo in prefettura a Caserta. Nell'articolo arrivano a negare minacce e fatti che mi riguardano e che sono resi pubblici ormai da tanti e tanti atti giudiziari pubblici.

Nicola Turco è quello che fece una lista per portare voti al sistema cosentiniano ed ospitare un "impresentabile" come R.Conte,già condannato per reati di camorra e che fece tappezzare l'intera Campania di manifesti giganti(6x3)-(con quali soldi?)-

Lo potete vedere (con gli occhiali) nelle seguenti foto, nella prima mentre applaude Cosentino alla conferenza stampa dopo l'esclusione dalle liste,nella seconda quando nel 2010 presentano la lista di R.Conte ed infine nel video in cui si accalora contro l'esclusione di Cosentino dalle liste.

 




 

Cerca

Condividi su FaceBook



Statistiche

Utenti registrati
116
Articoli
2039
Web Links
6
Visite agli articoli
7200600

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 262 visitatori e nessun utente online