Eleonora de Fonseca Pimentel, ricordandoti

Riemergono dalle acque del Porto reperti archeologici del '99

Condividi

218 anni fa, il 23 dicembre del 1798, i Borbone scapparono dal Regno, fuggendo dal porto e dando ordine all'ammiraglio Nelson di far affondare le navi che non potevano partire con loro.

Di lì a 4 settimane, nascerà la Repubblica Napoletana del 1799.

Dopo una fase di indagine sui fondali del porto di Napoli, è stata portata a termine una importante operazione di recupero di reperti archeologici relativi a quelle navi, nello specchio d'acqua compreso fra il molo San Vincenzo il molo Angioino a quello dell'Immacolatella Vecchia.

Il simbolo dei ritrovamenti è questa campana in corso di restauro, che si somma ad una corvetta, quattro cannoni di lunghezza fino a 3 metri, e munizioni. La corvetta, non ancora oggetto di recupero, potrebbe essere proprio la “Flora” affondata da Nelson, mentre un'altra dovrebbe trovarsi nella zona del Molosiglio.

 

Video Comune di Napoli

 

Convegni Culturali

13 Giugno 1799 - 13 Giugno 2019. 220 Anniversario del "Fatto di Vigliena"

13 Giugno  2019, ore 17:00. Stradone di Vigliena.

Leggi tutto...

Mario Pagano, Avvocato, Giurista, Legislatore

13 Giugno 2019, ore 10:30 - 14:00, Tribunale di Napoli, Sala 'Adriano Reale'.

Leggi tutto...

Statistiche

Utenti registrati
120
Articoli
2116
Web Links
6
Visite agli articoli
8241768

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 96 visitatori e nessun utente online