Eleonora de Fonseca Pimentel, ricordandoti

Mostra documentaria dell'Archivio Storico Diocesano di Napoli

Condividi

L'Archivio Storico Diocesano di Napoli, che ha sede nell'antico Seminario urbano, conserva il vastissimo patrimonio dei vari archivi ecclesiastici napoletani e per la ricchezza dei documenti, che vanno dal tardo medioevo al XX secolo, è tra i maggiori in Italia.

Accanto a significativi codici liturgici è presente un ampio corpus di pergamene provenienti da vari enti ecclesiastici, che vanno dal Duecento al Settecento.

Copioso è il fondo delle Visite pastorali come quello degli Arcivescovi e dei Vicari generali, preziosa fonte per la storia della istituzioni nonché della vita religiosa e sociale di Napoli; ampio è il patrimonio archivistico confluito da collegiate, parrocchie antiche con libri dei battesimi, dei matrimoni, dei morti dal secolo XVI in poi; e ancora da confraternite, congreghe e associazioni.

Ben consistente è il fondo della Mensa arcivescovile, con l'amministrazione che va dal XV al XX secolo. Vastissimo è il fondo delle Cause dei santi, che raccoglie oltre duecento processi dal Cinquecento al Novecento: una folta schiera di santi e sante già canonizzati, beati, venerabili o servi di Dio.

 

Copiosissimo è il fondo dei Processetti matrimoniali dal 1590 ai giorni nostri, una vera miniera di informazioni per la storia sociale, la demografia, la cultura, per la ricostruzione di personalità, famiglie e lignaggi.

La rilevanza civile e storiografica della documentazione dell'Archivio è evidente se si pensa alle vicende secolari e al rapporto tra Stato e Chiesa a Napoli come nel Mezzogiorno. Questa prima mostra intende presentare a un vasto pubblico una scelta di interessanti documenti del nostro Archivio.

 

 

Scarica la brochure integrale della mostra

 

Statistiche

Utenti registrati
120
Articoli
2158
Web Links
6
Visite agli articoli
8599234

(La registrazione degli utenti è riservata solo ai redattori) Visitatori on line

Abbiamo 159 visitatori e nessun utente online